lunedì 9 aprile 2018

Invecchiare non è poi così male...


Come ogni piovoso Aprile mi ritrovo a pensare a cosa vorrei per il mio compleanno.
E per il secondo anno mi meraviglio di me stessa perché la prima cosa che mi viene in mente è NIENTE, si vede che mi sto avvicinando agli ...anta.
Poi però...pensa che ti ripensa riesco a buttare giù una mini lista.
Che si riassume in poche, semplicissime, cose!

Prima di tutto, un paio di scarpe, che non fanno mai male. Quelle che mi piacciono già dalla primavera scorsa sono queste di Mia Moltrasio, sono fatte a mano, sono chic e si possono mettere anche con il calzino che direi che male non fa! Un 38.5 in blu grazie!

Poi uno zaino, e non perché come dicono in tanti con i bambini hai bisogno delle mani libere, ma perché è bello, va bene anche se lo porta marito e perché lo zainetto a righe delle bancarelle me l’ha rubato la nana.


Poi passiamo a cose più utili:

uno stampo da crostata rettangolare, che ormai le crostate rotonde ci hanno un po’ stancato…

e come fare una crostata bella da fotografare se non con il reticolo tagliapasta? Così il sig. Mulino Bianco potrà anche cambiare lavoro.


Poi, dato che ormai io e Spotify siamo una cosa sola quando vado e torno da lavoro, e dato che le mie orecchie sono troppo piccole per gli auricolari, queste cuffie farebbero al caso mio, così non ho nemmeno l’imbarazzo del filo che si attorciglia!


Infine, dato che ho tempo da perdere e mi piace imparare sempre qualcosa di nuovo ho pensato di cimentarmi con il Lettering, e questo libro potrebbe fare al caso mio!


Direi che sono stata modesta e molto pratica, quindi che dire?!?!?

buon compleanno a me!!! (-7)







giovedì 8 marzo 2018

Il futuro siamo noi


Cara bambina mia,
l’altra sera a tavola ci hai raccontato perché si festeggia l’8 marzo e hai anche detto che le maestre ve lo ripetono tutti gli anni, e che ormai lo sai...appunto...mica te lo dimentichi.
Spero davvero che tu non possa dimenticare ma, spero anche che ricorderai che questa giornata va festeggiata non solo in ricordo di quello che è successo tanti anni fa.
Questa giornata va festeggiata sapendo che noi donne abbiamo qualcosa di magico, qualcosa che ci distingue dagli uomini.
Noi possiamo essere forti, autonome, libere.
Siamo capaci di amare di quell’amore che ti fa svegliare la notte per un abbraccio dopo un brutto sogno, quell’amore che fa guarire i graffi con un bacio, quell’amore che ascolta e guarda crescere in silenzio le persone che ami.
Voglio dirti che ci saranno di certo persone che ti faranno male, amiche che ti lasceranno, colleghe invidiose che cercheranno di complicarti la vita, fidanzati che non ti ameranno abbastanza per stare con te ma tu, in tutto questo caos che è la vita, cerca di essere sempre gentile ma ferma, allegra e sincera.
Non permettere che qualcuno ti metta i piedi in testa, sii sempre cosciente delle tue potenzialità e vai avanti per la tua strada, fiera delle tue idee giuste o sbagliate che siano.
E poi ricordati una cosa: da sole possiamo fare tanto ma se ci mettiamo insieme e collaboriamo, invece che farci i dispetti o la guerra, noi donne possiamo fare l’impossibile.
Possiamo fare cose da fare invidia al resto del mondo.


martedì 6 marzo 2018

Torta soffice alla panna

Dopo quasi un mese di lavoro, famiglia, casa, posso dire di essere sopravvissuta... quindi, ho buone prospettive per il futuro.

Il trucco è organizzarsi che, detto da me, suona come un consiglio non richiesto, come quando dici che la dieta la inizi lunedì e che in palestra ci vai domani...insomma una stro***ta.
Comunque, uno dei nodi più critici di questa nuova gestione è la spesa. 
Garantirsi la cena (veloce) per la sera non è così scontato.
Quindi faccio la spesa online e quando mi parte il dito sul carrello è un disastro...
Infatti, nell’ultima spesa ho comprato panna fresca da montare come se dovessi fare una torta di compleanno ma, di compleanni a breve non ce ne sono; così ho cercato ricette (ovviamente dolci) per consumare la panna.


La ricetta qui sotto l’ho rubata a Cookthelook (un mito).
Doveva essere una ciambella ma non ho lo stampo (che vergogna...) per questo ho fatto una specie di plum-cake.
Se cambiate lo stampo regolatevi sui tempi di cottura.
Poi preparate una tazza di tè e occhio che finisce in fretta!

250 ml di panna fresca

3 uova

180 gr di zucchero

1 bustina di lievito

250 gr di farina

Monta con le fruste le uova con lo zucchero e quando saranno spumose aggiungi la panna continuando a mescolare (sempre con le fruste).

Aggiungi la farina e lievito al composto e mescola delicatamente
.
Versa nello stampo imburrato e infarinato o rivestito di carta da forno.
Cuoci a 170° per circa 40 minuti per uno stampo basso, nel caso lo stampo sia quello da plumcake allunga i tempi di cottura.

mercoledì 14 febbraio 2018

Questo folle sentimento...

Lui si lamenta che non parlo (scrivo) mai di lui (cosa non vera tra l’altro) e quindi non posso più esimermi dal farlo.
Sul cellulare quando chiama lui scatta come suoneria “Come nelle favole” di Vasco, una cosa un po’ tamarra lo so, ma riassume perfettamente la linea della nostra relazione. Siamo noi (e credo altre mille milioni di coppie al mondo) ma è bello pensare che siamo unici che siamo solo noi perché per me è così.

Comunque a parte questa sviolinata vorrei ringraziarlo pubblicamente per sopportarmi e supportarmi, per svuotare e riempire tutte le sere la lavastoviglie, per avermi regalato l’asciugatrice, per riuscire a mettere a letto i bambini in un tempo molto minore di quanto non faccia io e perché insieme cerchiamo di rimanere una coppia e non solo dei genitori e soprattutto litighiamo e ridiamo.

sabato 20 gennaio 2018

Lasagne al pesto e prosciutto

Visto che domani è domenica è cosa buona e giusta cucinare qualcosa di diverso, ma comunque veloce e poco impegnativo.
Infatti, tanto che è un piatto semplice, ho cucinato queste lasagne in settimana! Il trucco è comprare tutti gli ingredienti già pronti, così basta solo metterli insieme!

1 confezione di lasagne fresche (si mettono direttamente in forno senza bisogno di lessarle)
300 gr. di besciamella (* vi lascio sotto la ricetta per la besciamella fresca)
100 gr. di pesto
80 gr. di prosciutto cotto
100 gr. di mozzarella
grana grattugiato
qualche cucchiaio di latte

In una scodella mescolare la besciamella con il pesto e a parte tagliare la mozzarella a fettine.
Prendere una teglia da forno e ricoprire il fondo con un cucchiaio di besciamella. Stendere il primo strato di pasta, coprire con uno strato di besciamella, del prosciutto e della mozzarella. 
Continuare alternando pasta, besciamella, mozzarella e prosciutto fino ad esaurire gli ingredienti.
Ricoprire l'ultimo strato con un'abbondante spolverata di grana.
Bucherellare la lasagna con una forchetta e versare qualche cucchiaio di latte per renderla più morbida.
Infornare per circa 20 minuti in forno caldo a 180 gradi.




(*) Come fare la besciamella:
2 cucchiai di burro
1 cucchiaio di farina
300 ml di latte
1 pizzico di sale

In un pentolino sciogliere il burro, aggiungere la farina e mescolare fuori dal fuoco fino ad ottenere una pastella. Aggiungere il latte mescolando senza creare grumi. Rimettere sul fuoco e mescolare senza far bollire fino ad ottenere una crema densa e liscia.